kit, versione italiana

Il kit didattico

Lo strumento prodotto dal progetto SEEDS vuole essere un supporto per la didattica su tematiche legate all’educazione alla sostenibilità. Sviluppato per le scuole superiori italiane e spagnole, testato su un campione locale ma pensato per essere esportato ed adattato ad un contesto più ampio, ha nella Carta etica ambientale dei Centri di educazione ambientale della provincia di Parma e nella Carta della Terra dell’ONU i documenti di riferimento.

Sono quindi i valori contenuti in questi documenti la chiave di interpretazione del kit che si presenta come un contenitore fisico e “culturale” di proposte, di riflessioni e di azioni.

Il kit di SEEDS permette all’operatore, che ne voglia far uso, diversi percorsi. Partendo da una frase, tratta dalla Carta, è possibile trovare esempi ed esperimenti che ne permettano la contestualizzazione, ma è altresì possibile partire da oggetti (libri, semi, film), giochi ed esperimenti concreti o da proposte sperimentate dalle scuole per arrivare ad una riflessione sui valori e sul significato dell’etica ambientale.

Nessuna risposta certa, nessuna soluzione fornita, bensì molti spunti di riflessione o di lavoro sul quale potersi confrontare e poter avviare un percorso educativo.

Pensato per essere utilizzato in classe, rispondendo ai bisogni spesso molti diversi delle nostre scuole, il kit può essere utile per un percorso lungo ed articolato affrontabile durante un intero anno scolastico oppure essere utilizzato come start up o come singola attività di approfondimento e riflessione.

L’elasticità che caratterizza il suo utilizzo porta necessariamente ad una forte partecipazione dell’operatore che ne fa uso, il quale deve tradurre ed adattare ai propri bisogni e obiettivi quelli che alla fine sono semplici strumenti di lavoro che il kit fornisce.

Come utilizzare il kit

Il kit è stato costruito sulla Carta etica ambientale dei CEA della provincia di Parma. Tale Carta si compone di 9 punti che pur essendo trasversali tra loro aprono temi e ambiti molto diversi entro cui ci si può muovere.

La scelta è stata quella di associare ad ogni punto, una o più attività collegata ad esso, attività anche molto diverse tra loro, perché diversi possono essere i bisogni ed i contesti nei quali si opera. L’associazione attività-punto della Carta non è vincolante, bensì dettata esclusivamente da una necessità operativa.

Le attività nel loro insieme costituiscono una serie di spunti metodologici, di suggerimenti e di materiali operativi, per rendere l’etica ambientale materia di sperimentazione, osservazione, riflessione e sviluppo di ipotesi.

Unisce tutti i diversi aspetti che sottendono all’etica ambientale, un gioco, appositamente creato per SEEDS, il PlayDecide “Un’arca per il 2050” i cui contenuti e modalità operative sono specificate nella omonima Scheda descrittiva.

Le schede attività costituiscono una guida operativa e pratica all’utilizzo del kit, mentre nella Sezione Approfondimenti è possibile trovare materiale integrativo alle singole attività.

Il kit contiene, inoltre, al suo interno anche alcuni esempi di percorsi educativi sviluppati dalle scuole, che hanno aderito al progetto, e che rappresentano un esempio di attività da sviluppare con le proprie classi.

Principio della Carta Etica

Attività proposte

La diversità dei livelli biologici (genetico, di specie, di ecosistema, di paesaggio … di cultura) è il patrimonio del pianeta, che deve essere conservato in quanto tale.

Estrazione DNA

Semi in “mostra”

La natura, della quale fa pienamente e totalmente parte l’essere umano, deve essere “tutelata” dall’azione di questa stessa specie, perché essa ha mostrato e sta mostrando la capacità di danneggiare, alterare e distruggere l’ambiente, le sue risorse ed i suoi equilibri, rendendolo più povero e inospitale per sé e per le altre specie di viventi.

Una grande serra chiamata Terra

DVD Terramacchina

Il “principio di precauzione” dovrebbe essere adottato sempre per il tempo necessario affinché siano acquisite le informazioni utili per assumere scelte consapevoli.

Acido? No, grazie!

Quanto Ossigeno?

Il concetto di naturalità deve comprendere il costruito umano: ciò significa non solo attribuire valore alle espressioni della cultura umana, ma anche considerare il loro peso delle stesse sulla natura; deve essere altresì posta attenzione e cura nel rispetto e nella conservazione di quei lembi di natura selvaggia e poco antropizzata (wilderness), riconoscendo loro un valore naturalistico, ecologico, rappresentativo e simbolico.

Libro Medea

Il benessere umano e la qualità della vita sono obiettivi prioritari che non possono dimenticare il benessere della biosfera; la massimizzazione del benessere individuale non può coincidere con il massimo benessere né della sua specie né della natura. Il comportamento di ogni individuo della specie umana dovrebbe essere tale da ridurre, direttamente o indirettamente, in ogni occasione, il livello di sofferenza fisica e mentale degli organismi appartenenti alla propria e alle altre specie; le attività non sostenibili in termini ambientali devono essere progressivamente abbandonate. Tra esse vanno considerate prioritariamente quelle belliche.

Gioco Strani SMS

La rete di relazioni che connettono le specie richiede che il concetto umano di solidarietà superi i limiti di luogo, di tempo e di specie. Devono essere privilegiati modelli individuali e sociali di solidarietà, con un ridimensionamento dei rapporti antagonisti oggi dominanti.

Libro Futuro sostenibile

Ogni persona, per agire con consapevolezza e responsabilità, deve essere posta in condizione di conoscere il funzionamento e le dinamiche dei processi naturali. Poiché il processo di “rimozione” è parte integrante della natura della specie umana, la memoria storica, la documentazione scientifica, la cultura umanistica e l’istruzione sono attività da sviluppare, sostenere e diffondere costantemente

En Solare

Pannello fotovoltaico

Riscaldatore solare

Radiometro

Rainbow maker

La natura può facilitare rapporti equilibrati con gli individui della propria specie e con quelli delle altre specie, poiché concorre ad uno sviluppo equilibrato del proprio “io”. L’ambiente naturale deve quindi diventare ”palestra” per esperienze umane ad ogni livello senso-emozionale e per un apprendimento puramente cognitivo.

Astrolabio

Spettroscopio

La necessaria coerenza tra principi etici precedenti ed azioni quotidiane richiede il coraggio di sostenere democraticamente gli eventuali conflitti, senza discriminazioni di genere, di razza e di altre caratteristiche individuali.

DVD “The age of stupid”

VAI ALLA SEZIONE ITALIANA DEL KIT ATTIVITà PROPOSTE

I testi del presente Manuale sono a cura di G. Boselli della Provincia di Parma, E. Colombi e R. Mazzoni dell’Associazione Googol; i Percorsi delle Scuole sono stati scritti dagli insegnanti che hanno partecipato al progetto: Maria Giovanna Ghinelli e Alice Bellodi per il Liceo Scientifico Bertolucci; Rosalba Lispi, M. Giovanna Mambrioni e Roberto Mori per il Liceo Scientifico Marconi; Novella Fossati e Maria Innocenza Fortini per l’ITAS-Bocchialini; Barbara Scapellato per l’IIS Paciolo-D’Annunzio;